Utilizziamo i cookie per assicurarti una migliore esperienza sul nostro sito. Utilizziamo inoltre anche cookie di parti terze. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti automaticamente all’utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni consulta la nostra Cookie Policy

You have declined cookies. This decision can be reversed.

You have allowed cookies to be placed on your computer. This decision can be reversed.

home collage

La raccolta dei rifiuti, sia pericolosi che non pericolosi, viene effettuata mediante la nostra flotta di automezzi regolarmente autorizzati (Albo Gestori Ambientali presso la Sezione Provinciale della camera di commercio di Bolzano) e allestiti, ove necessario, in conformità alla normativa ADR.

Mistral è specializzata nella macroraccolta da aziende sanitarie e da insediamenti produttivi industriali e nella microraccolta da comuni, piccole aziende e privati con fornitura, su richiesta, di contenitori a norma.

Il personale addetto è qualificato e, per quanto riguarda il servizio svolto nell’ambito della  Provincia Autonoma di Bolzano, perfettamente bilingue (italiano/tedesco).

Il nostro servizio di raccolta comprende, a titolo esemplificativo, le seguenti tipologie di rifiuti:

  • dal settore sanitario e veterinario o da attività di ricerca collegate: rifiuti infetti o potenzialmente infetti, medicinali, sostanze chimiche ecc.;
  • dal settore industriale: imballaggi in metallo o plastica, imballaggi in materiali misti, morchie di vernice, inchiostri, adesivi e sigillanti, stracci, segatura, carboni attivi, polveri, residui di reazione, scarti di lavorazione industriale, apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE).

 

I rifiuti raccolti vengono trasportati presso il nostro impianto di stoccaggio temporaneo (autorizzato dalla Provincia Autonoma di Bolzano) per poi essere suddivisi ed inviati a piattaforme di recupero o direttamente al nostro impianto di coincenerimento con recupero energetico sito in Spilimbergo (PN).

Definizione di Rifiuto

Si intende per "rifiuto" qualsiasi sostanza od oggetto di cui il detentore si disfi o abbia l’intenzione o abbia l'obbligo di disfarsi (art. 183, comma a D.Lgs. 152/2006 e s.m.i.).
Ai sensi dell’art. 184 del D.Lgs. 152/2006 e s.m.i., “i rifiuti sono classificati, secondo l'origine, in rifiuti urbani e rifiuti speciali e, secondo le caratteristiche di pericolosità, in rifiuti pericolosi e rifiuti non pericolosi.

2. Sono rifiuti urbani:

a) i rifiuti domestici, anche ingombranti, provenienti da locali e luoghi adibiti ad uso di civile abitazione;
b) i rifiuti non pericolosi provenienti da locali e luoghi adibiti ad usi diversi da quelli di cui alla lettera a), assimilati ai rifiuti urbani per qualità e quantità, ai sensi dell'articolo 198, comma 2, lettera g);
c) i rifiuti provenienti dallo spazzamento delle strade;
d) i rifiuti di qualunque natura o provenienza, giacenti sulle strade ed aree pubbliche o sulle strade ed aree private comunque soggette ad uso pubblico o sulle spiagge marittime e lacuali e sulle rive dei corsi d'acqua;
e) i rifiuti vegetali provenienti da aree verdi, quali giardini, parchi e aree cimiteriali;
f) i rifiuti provenienti da esumazioni ed estumulazioni, nonché gli altri rifiuti provenienti da attività cimiteriale diversi da quelli di cui alle lettere b), c) ed e).

3. Sono rifiuti speciali:

a) i rifiuti da attività agricole e agro-industriali, ai sensi e per gli effetti dell'articolo 2135 C.c. 19;
b) i rifiuti derivanti dalle attività di demolizione, costruzione, nonché i rifiuti che derivano dalle attività di scavo, fermo restando quanto disposto dall'articolo 184-bis;
c) i rifiuti da lavorazioni industriali; 
d) i rifiuti da lavorazioni artigianali;
e) i rifiuti da attività commerciali;
f) i rifiuti da attività di servizio;
g) i rifiuti derivanti dalla attività di recupero e smaltimento di rifiuti, i fanghi prodotti dalla potabilizzazione e da altri trattamenti delle acque e dalla depurazione delle acque reflue e da abbattimento di fumi;
h) i rifiuti derivanti da attività sanitarie;

4. Sono rifiuti pericolosi quelli che recano le caratteristiche di cui all'allegato I della Parte quarta del presente decreto".

 

Download autorizzazione raccolta rifiuti